La Cooperativa

La Cantina Sociale di Rivalta Bormida è stata fondata il 26/03/1952 grazie all’intraprendenza di soli 40 viticoltori di Rivalta Bormida, Orsara Bormida e Castelnuovo Bormida, che intuirono la necessità di una struttura associativa che potesse meglio commercializzare il prodotto assicurando tutela e garanzia alla produzione ed alla proprietà agricola che, allora come oggi, risulta molto frazionata.

La Cooperativa ha permesso, nel periodo più critico del dopoguerra, caratterizzato dal massiccio esodo dalle campagne , di contrastare in modo efficace lo strapotere dei commercianti.

La capacità produttiva iniziale limitata alle risorse dei soci fondatori venne ampliata nel corso degli anni fino a raggiungere l’attuale potenzialità di stoccaggio pari a 79.000 ettolitri.

La cantina vera e propria è costituita da un grande capannone a 3  arcate  a 3 piani più il piano interrato e da un capannone prefabbricato più recente; gli uffici ed il laboratorio enologico sono ora ubicati in una palazzina di nuova costruzione, mentre fino al 2002 erano ospitati in un caseggiato realizzato su progetto del noto architetto Aldo Morbelli che elaborò il restauro del Teatro Regio di Torino e della sede RAI della stessa città.

La Cooperativa è amministrata dal Consiglio di Amministrazione composto da 11 consiglieri nominati dall’Assemblea dei soci.

Presidente del Consiglio di Amministrazione: Stefano Rossi,

Direttore tecnico e commerciale: enologo Giovanni Reggio.

Nell’anno duemilasette nasce la società Villarivalta s.r.l. ora partecipata al 90 % dalla Cantina Sociale di Rivalta  Bormida e per il 10% dalla Vignaioli Piemontesi, la più grande organizzazione di produttori vitivinicoli d’Italia, riunisce infatti 49 Cantine Sociali e oltre 500 aziende singole.
L’idea del progetto sorge anche dalla necessità di rivolgersi a mercati e partners alternativi ai tradizionali che consentano a breve di garantire un minimo di redditività ai produttori conferenti.

Prosegui per scoprire la nostra gamma dei vini >>


Il Territorio

Il comune di Rivalta Bormida  si trova nel sud del Piemonte, nell’Alto Monferrato Alessandrino  tipica zona di produzione vinicola a circa 9 km dal centro turistico di Acqui Terme, facilmente raggiungibile  sia dalla Liguria che dalla Lombardia.

Il Monferrato non ha confini naturali ben definiti; si presenta come altopiano collinoso che dall’appennino ligure si estende alla Valle Padana con una configurazione geografica e paesaggistica molto varia, con l’alternarsi di colline, più impervie ad Orsara e più dolci a Rivalta e Castelnuovo, e di fertili  pianure man mano che si procede verso il fiume Bormida.

Le sue origini storiche risalgono al periodo feudale, in cui, per la sua importanza strategica, fu conteso tra diversi casati. A testimonianza dell’illustre e tormentato passato vale la presenza di numerosi castelli medievali, dalle chiese romaniche gotiche e rinascimentali, dai palazzi e dalle fortificazioni.

Share by: